Post in evidenza

Come usare lo storytelling fotografico per raccontare la natura umana

La mia visione dello storytelling fotografico è di usare la fotografia per raccontare la natura umana, in contesti dove si dà per scontat...

Visualizzazione post con etichetta Storytelling. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Storytelling. Mostra tutti i post

domenica 26 agosto 2018

How to use photographic storytelling to tell about human nature



My vision of photographic storytelling is to use photography to tell the human nature, in contexts where it is assumed that man is at the center of the narration but very often, in reality, it is not so ..

The idea is to narrate photographically the emotions of the people they meet, through a photographic style that combines different aspects: the bokeh technique, sensitivity (almost autistic) towards human expressions, obsessiveness for perfection, Gestalt psychology of the background figures, the traditions of Tibetan Buddhism, the psychology of the mindfulness of the hour and here for greater human awareness.
A set of photographic techniques and personal sensibilities that allow you to capture the nuances in people's emotions, to create a new way of communicating.
Reviewing the images, during the event, or shortly after the end of the event allows people caught by the camera lens to relive the same emotions felt during the day. Tell the events focusing the attentional dynamics on the human participants, enhancing the positive emotional perceptive empowering , not through a doping similar to the monosodium glutamate, but naturally moving the attention to the elusive reality of humanity.
The contamination and sharing of emotions and ideas aroused by these initiatives also allow the good success of the initiatives themselves.
The photographic technique of bokeh allows you to catch people in the foreground obscuring every background detail, thus generating a passionate and innovative vision of emotion. The useless details remain blurred, in the background, only man counts.
The aim of the #HumansofTukulti project is to humanize communication and to claim the centrality of man, be he political or citizen, active or spectator. The goal is win win according to game theory: to facilitate and contaminate human relationships with positive emotions.
© 2018, Francesco Pierantoni (aka Tukulti )   ( CC BY 4.0 ) 


giovedì 9 marzo 2017

Come usare lo storytelling fotografico per raccontare la natura umana

La mia visione dello storytelling fotografico è di usare la fotografia per raccontare la natura umana, in contesti dove si dà per scontato che l’uomo sia al centro della narrazione ma molto spesso, in realtà, non è così..

L’idea è narrare fotograficamente le emozioni delle persone che s’incontrano, tramite uno stile fotografico che unisce diversi aspetti: la tecnica bokeh, la sensibilità (quasi autistica) nei confronti delle espressioni umane, l’ossessività per la perfezione, la psicologia Gestalt delle figure sfondo, le tradizioni del buddhismo tibetano, la psicologia della mindfulness dell’ora e qui per una maggiore consapevolezza umana.
Un insieme di tecniche fotografiche e sensibilità personali che permettono di cogliere le sfumature nelle emozioni delle persone, per creare un nuovo modo di comunicare.
Rivedere le immagini, durante l’evento, o poco dopo la conclusione dell’evento stesso permette alle persone colte dall’obiettivo della macchina fotografica di rivivere le stesse emozioni provate durante la giornata.Narrare gli eventi focalizzando le dinamiche attentive sugli umani partecipanti, potenziando l’empowering percettivo emotivo positivo, non attraverso un doping simile al glutammato monosodico, ma spostando in modo naturale l’attenzione sulla realtà sfuggente dell’umanità.
La contaminazione e la condivisione di emozioni e idee suscitate da queste iniziative permettono anche la buona riuscite delle iniziative stesse.
La tecnica fotografica bokeh consente di cogliere le persone in primo piano oscurando ogni dettaglio di sfondo, generando in questo modo una visione passionale e innovativa dell’emozione. I dettagli inutili restano sfocati, sullo sfondo, conta solo l’uomo.
Lo scopo del progetto #HumansofTukulti è di umanizzare la comunicazione e rivendicare la centralità dell’uomo, sia egli politico o cittadino, attivo o spettatore. L’obiettivo è win win secondo la teoria dei giochi: facilitare e contaminare le relazioni umane con emozioni positive.
© 2017, Francesco Pierantoni (aka Tukulti)  (CC BY 4.0) originalmente pubblicato su https://medium.com/@humansoftukulti/humans-of-tukulti-a83251f1659a#.mq53p5rj5